Back
02 December 2020

Un nuovo approccio per la gestione del territorio, la principale risorsa per il turismo outdoor

La Legge Regionale 24/2009 avente per oggetto la Rete di fruizione escursionistica della Liguria ed i decreti attuativi del 26 settembre 2018 hanno dato il via ad una progettualità complessa ma necessaria, finalizzata a tutelare, gestire e promuovere il territorio in modo sostenibile.

Questo diverso approccio ha portato da subito il nostro Consorzio a coinvolgere professionalità che potessero dare maggior valore e continuità all’economia generata dal turismo outdoor. Un’economia che negli ultimi anni ha rappresentato, ma soprattutto vuol continuare a rappresentare, il benessere economico del territorio e del tessuto imprenditoriale che vi opera.

Da li siamo partiti per i primi confronti con le amministrazioni locali, con gli uffici della Regione, insieme ad alcuni professionisti che hanno condiviso la nostra mission, la nostra volontà di considerare il territorio come l’elemento di maggior attenzione e valore.

Con Giampiero Alberelli, geologo di provata esperienza e capacità, abbiamo voluto lavorare da subito per condividere l’approccio del Consorzio al territorio: lo studio fatto su uno dei sentieri storici, il sentiero H di Base Nato, ha generato un progetto pilota che ci ha aiutato a far capire in primis ai tecnici della Regione, ad alcuni amministratori ed a coloro che operano sul territorio, il modello su cui vorremmo lavorare. E da lì si è anche partiti per presentare al gruppo di lavoro del territorio, ai trailbuilder e ad alcuni operatori del settore uno studio che ha messo in evidenza le caratteristiche geomorfologiche della Region, lo studio delle criticità emerse dal progetto pilota, l’approccio scientifico, le ipotesi di intervento “sostenibile” per la tutela e la manutenzione dei sentieri.

Con Piero Alberelli e con Domenico Ruffino, agrotecnico ma soprattutto profondo conoscitore ed amante del territorio, abbiamo poi proseguito a lavorare con la consapevolezza che il territorio dovesse essere centrale rispetto a quello che si generava intorno. Partendo dal progetto pilota sviluppato da Finale Outdoor Resort alcuni anni prima sull’Altipiano delle Manie abbiamo proposto e condiviso con l’Amministrazione di Finale il progetto Catasto Sentieri e PUC del territorio, uno strumento fondamentale per censire, organizzare, tutelare, valorizzare, mantenere e gestire un territorio che vuole accogliere ogni tipologia di turismo outdoor sostenibile.

Un progetto in corso che si affianca ad altre iniziative – tra cui il lavoro di mappatura ed indagine geologica svolta su 22 percorsi che interessano il Comune di Orco Feglino ed in parte i comuni limitrofi - che stiamo sviluppando e condividendo in primis con le Amministrazioni e che vogliono rappresentare un modello in grado di garantire la tutela e lo sviluppo del territorio e del tessuto sociale ed economico che lo vive.

Did you enjoy this article?

Contact us for more info

Inquire now

Potresti aver bisogno di:

Shuttle Tours
Guided Tours
Uplifts
Shop
Rent
Ask info

Related articles

Thank you

Thank you: we sent you an email to activate your subscription and select your preferences if applicable

Close
Close

Request accommodation info

Your request will be sent directly to the selected provider.


-
Close

Ask info

Your request will be sent directly to the selected provider.


Close

Subscribe to our newsletter

Cancel
Close
Close

Thank you

Your request has been successfully sent, we will reply as soon as possible. We have sent a copy of the information you have submitted to your email address.

Close

Select period

Close

Seleziona un periodo e filtra il sito in base alla data delle tue vacanze.

Resetta la data attualmente impostata:
22 settembre - 22 novembre 2019

Close

Scegli numero camere e persone.